Curiosità acquario di Genova


L’Acquario di Genova è stato costruito in occasione di Expo '92, celebrazione del quinto centenario della scoperta del Nuovo Mondo da parte di Cristoforo Colombo, con l’intenzione di ristrutturare e valorizzare un’area, piena di storia e tradizioni, situata nel cuore del centro storico di Genova: il Porto Antico.

Il progetto dell’area e dell’Acquario è dell’architetto genovese Renzo Piano, che ha voluto realizzare un’opera che diventasse parte integrante della città, abbattendo i muri di delimitazione che per anni hanno tenuto i genovesi lontani dai moli. L’architettura interna dell’Acquario è opera, invece, dell’architetto statunitense Peter Chermayeff che, negli anni ’70, ha cambiato radicalmente il concetto di “acquario”. Chermayeff ha progettato un percorso espositivo che coinvolge il visitatore come se fosse realmente sott'acqua.

Dopo l'apertura parziale dell’aprile '92, per le Celebrazioni Colombiane, l’Acquario di Genova viene definitivamente inaugurato il 15 ottobre '93.

Dall’estate del ‘98, l’Acquario di Genova si è ulteriormente arricchito con il rinnovamento di tutto il percorso e l’arrivo della Grande Nave Blu, una vera nave con 2.500 metri quadrati di esposizione. Il tema dominante, la biodiversità, è sviluppato attraverso la riproduzione di ambienti e l’esposizione di animali tipici del Madagascar scelto come paese simbolo per la ricchezza delle specie che in esso vivono.

Con 1.300.000 visitatori annui, l'Acquario di Genova si colloca tra le principali mete turistico-culturali in Italia dopo Musei Vaticani, Scavi di Pompei, Palazzo Ducale a Venezia, Complesso Monumentale di Santa Croce e Galleria degli Uffizi (fonte: Dossier Musei 2006 del Touring Club Italiano).

La filosofia di continuo rinnovamento che da sempre contraddistingue l’Acquario di Genova, ha portato la
struttura ad arricchirsi di anno in anno di nuove vasche e nuovi ospiti. Di seguito ripercorriamo i principali
passaggi, partendo dai più recenti.

Anno 2007
A ottobre, si inaugura la nuova vasca amazzonica dei piranha, che accoglie circa 300 esemplari giovani di
Pygocentrus nattereri, alcuni pesci pulitori e piante acquatiche di diverse specie. Il 30 giugno nasce Asso, il cucciolo maschio della foca Christianne; il 14 luglio nasce un altro cucciolo maschio, Freccia, da mamma Tethy. A maggio, si inaugurano i “Fiumi dell’Amazzonia”, la nuova area espositiva che riproduce un tratto dei fiumi del bacino amazzonico e ospita piante acquatiche e terrestri, diverse specie di pesci tropicali e, star della vasca, i caimani nani di Cuvier.

Anno 2006
A luglio, si inaugura la nuova area espositiva dei pinguini che ricostruisce l’ambiente subantartico dove vivono le due specie di pinguino papua e pinguino di Magellano. Nel mese di giugno, vengono accolti nella vasca dei delfini, mamma Linda e il suo cucciolo Mateo, una coppia di tursiopi provenienti dal Belgio, che si uniscono a Beta, femmina di tursiope già ospite della struttura. A dicembre l’Acquario di Genova ottiene la certificazione di qualità ISO 9001.

Anno 2005
Ad ottobre, viene inaugurato il nuovo terrario del Madagascar, una particolare vasca nella Nave Blu che ospita diversi esemplari di Pyxis arachnoides, la tartaruga di terra malgascia riprodotta dai biologi dell’Acquario di Genova, iguane, gechi e altri rettili dell’isola africana. A maggio, apre al pubblico la nuova area dei coralli: ricostruzioni tridimensionali di madrepore di forme e colori diversi, video e animazioni in computer grafica e una nuova vasca consentono ai visitatori di scoprire la biologia e l’ecologia delle scogliere coralline e le tecniche di riproduzione dei coralli molli e duri utilizzate all’Acquario di Genova.

Anno 2004
A giugno e luglio nascono due cuccioli foca: Pepita da mamma Christianne e Pallino da mamma Tethy. Sempre nel mese di giugno, viene inaugurata una nuova vasca dedicata ai coralli, dove vengono esposte le diverse specie di coralli duri e molli riprodotti presso la struttura. Ad aprile, si inaugura Transatlantici della Natura, la mostra dedicata ai grandi migratori del Mare inserita all’interno delle celebrazioni di Genova 2004, Capitale Europea della Cultura.

Anno 2003
A dicembre apre il primo Centro Nazionale Informazioni sulle Aree Marine Protette: quattro nuove vasche, postazioni video e multimediali per conoscere il sistema delle aree marine protette italiane. Nel mese di settembre sono inaugurate cinque nuove vasche che permettono ai visitatori, per la prima volta in Europa, di conoscere da vicino alcune forme di vita provenienti dall’Antartide. A giugno, a distanza di un giorno uno dall’altro, nascono due cuccioli di foca, un maschio Lillo e una femmina Hope. Nel mese di marzo, la vasca degli squali si arricchisce di due esemplari di pesci sega, della specie Pristis zijsron, l’Acquario di Genova è l’unica struttura in Europa che ha il piacere di far conoscere questi animali al proprio pubblico. A luglio l’Acquario di Genova ottiene la certificazione ambientale ISO 14001.




Tutti i numeri dell'Acquario


 

Gli ospiti

2 cm il Vertebrato più piccolo, la Mantella dorata (Mantella aurantiaca)
2,5 metri l’animale più grande, il Tursiope (Tursiops truncatus)
5 millimetri l’animale più piccolo, il polipo della Medusa quadrifoglio (Aurelia aurita)
20 tonnellate la quantità di cibo consumata in un anno dai nostri animali (circa 185 Kg alla settimana)
50 grammi la quantità di uova di Artemia salina, necessaria per l’alimentazione quotidiana di alcuni ospiti
54 Kg la quantità di insalata fresca consumata dai nostri animali ogni settimana
200 le specie di vegetali
600 le specie di animali
6.000 gli animali ospitati nelle vasche


 

Il Pubblico

1.300.000 i visitatori che ogni anno vengono a vedere l’Acquario
11.000.000 i visitatori che, dal 12 ottobre 1993, sono venuti in Acquario


 

L'Acquario

2 ore la durata media della visita
25 cm lo spessore massimo degli acrilici delle vasche
-1 la temperatura più bassa nelle vasche (Antartide)
+30 la temperatura più alta nelle vasche (Discus)
71 le vasche espositive (5 disposte su due livelli)
100 metri la lunghezza della Grande Nave Blu
100 mq la superficie della vasca tattile (50 metri di perimetro)
160 Km la lunghezza dei tubi che portano acqua a tutte le vasche
200 le vasche di ambientamento e cura
250 le persone che lavorano all’Acquario.
330 metri la lunghezza della struttura
500 mq dedicati alla ricostruzione della foresta del Madagascar
500 appartamenti, in paragone è la potenza elettrica necessaria ai nostri impianti
10.000 mq la superficie espositiva
1.200.000 litri l’acqua contenuta nelle vasche più grandi
6.000.000 litri l’acqua contenuta in tutte le vasche dell’Acquario (circa 250 autocisterne)

Ticketacquario.it: via Brigata Liguria, 3/21 16121 Genova - P.Iva 06206400720
Autorizzazione Provincia n. 6167/131601 - Navale Assicurazione S.p.a. Polizza n. 00100069155